Standard F.C.I. Setter Irlandese Rosso


Jessika con Gioele di M.te Cimarone (RED)
Jessika con Gioele di M.te Cimarone (RED)

FCI  Standard  N° 6 / 25.09.1998

SETTER IRLANDESE

ORIGINE
: Irlanda

 

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE: 13.03.2001


  
UTILIZZAZIONE:  Cane da caccia e da famiglia

CLASSIFICAZIONE  F.C.I: Gruppo 7 Cani da ferma
                                        Sezione 2 Cani da ferma britannici ed irlandesi
                                        Setter
                                        Con prova di lavoro


BREVE CENNO STORICO: il Setter irlandese fu allevato in Irlanda come cane da lavoro per la caccia. La razza proviene dal Setter irlandese rosso-bianco e da un cane sconosciuto dal mantello monocolore. Il tipo venne fissato  nel 18° secolo. Nel  1882 fu fondato,  per  promuovere  la  razza,  il  Club   “Irish  Setter” che  nel  1886  pubblicò  lo Standard  e organizzò prove di lavoro ed esposizioni per applicare  lo Standard  di razza fin   d’allora.   Nel  1998  il  Club  pubblicò  anche lo Standard di lavoro. I due Standard insieme danno una descrizione dell’aspetto fisico e dell’abilità nel lavoro della razza.
Il Setter irlandese, evolvendosi lungo il corso degli anni, è diventato  un cane forte, sano e intelligente, dotato di eccellente abilità venatoria e grande resistenza.

ASPETTO GENERALE: Distinto  e atletico pieno di qualità, dall’espressione amichevole. Armonico nelle proporzioni.


COMPORTAMENTO – CARATTERE
:
 Acuto, intelligente, energico, affezionato e leale.


TESTA: lunga e asciutta, e non troppo pesante agli orecchi. Muso e cranio di uguale lunghezza e su linee parallele.

REGIONE DEL CRANIO
Cranio
: ovale (da orecchio a orecchio), con gran spazio per il cervello, e con protuberanza occipitale ben marcata. Arcate sopraccigliari marcate.
Stop: ben definito

REGIONE DEL MUSO
Tartufo
: il colore è mogano scuro, noce scuro o nero. Narici ampie.
Muso: moderatamente profondo e piuttosto quadrato all’estremità. Dallo stop alla punta del tartufo, lungo, con labbra non pendule.
Mascelle: di lunghezza quasi uguale.
Denti: chiusura a forbice.
Occhi: nocciola scuro o marrone scuro; non dovrebbero essere troppo grandi.
Orecchi: di media misura, di tessitura fine, attaccate basse e bene indietro, pendenti in una piega netta aderenti alla testa.

COLLO: moderatamente lungo, molto muscoloso, non troppo spesso, leggermente arcuato, senza rilassamenti alla gola.


CORPO: proporzionato alla taglia del cane.
Rene: muscoloso e leggermente arcuato.
Torace: profondo, piuttosto stretto davanti, con costole ben cerchiate, per lasciare molto spazio ai polmoni.

CODA: diritta o leggermente a scimitarra: non deve superare il garretto. E’ portata orizzontalmente o sotto la linea del dorso. Spessa alla radice, va assottigliandosi in una punta fine. Le frange (o bandiera) che partono vicino all’inserzione della coda, sono lunghe e diritte e diminuiscono di lunghezza fino all’estremità.

 

ARTI

 

ANTERIORI: 
Spalle: sottili in punta, profonde e ben inclinate dietro.
Gomiti: liberi e ben abbassati, non rigirati in dentro né in fuori.
Avambraccio: diritto e con tendini evidenti, con buona ossatura.

 

POSTERIORI: ampi e potenti.
Gambe: lunghe e muscolose dalle anche al garretto: dal garretto ai talloni corte e forti.
Ginocchio: ben angolato.

Garretti: non deviati in dentro né in fuori.

PIEDI: piccoli, molto fermi, con dita forti, arcuate e ben chiuse.

ANDATURA: movimento sciolto, possente. Testa tenuta alta. Anteriori con buon allungo, ma tenuti bassi. Posteriore con grande spinta. Inaccettabili gli arti che s’incrociano.


MANTELLO


PELO: sulla testa, parte anteriore degli arti, e punte degli orecchi, corto e fine; sulle altre parti del corpo e degli arti, di moderata lunghezza, piatto e possibilmente privo di riccioli o ondulazioni. Frangia sulla parte superiore degli orecchi lunga e serica; sul dietro degli arti anteriori e posteriori lunga e fine; buona abbondanza di pelo sul ventre, formando frangia che può estendersi fino al petto e gola. Gli spazi interdigitali sono ben forniti di pelo. La coda ha una frangia di pelo moderatamente lungo, che diminuisce in lunghezza a mano a mano che si avvicina alla punta. Tutte le frange sono diritte e piatte.


COLORE: ricco castano dorato senza traccia di nero; non sono da squalificare il bianco sul petto, gola e dita; o piccola stella sulla fronte o stretta striscia sul naso o faccia.


TAGLIA
Altezza al garrese
: Maschi   da  58  a  67  cm
                            Femmine  da  55  a  62  cm


DIFETTI: qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui verrà penalizzata deve  essere proporzionata alla sua  gravità.


N.B.  I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali, completamente discesi nello scroto.

 

 

 

Tratto da: Società Italiana Setter